Laura Elliot


È lo pseudonimo con cui June Considine, giornalista e scrittrice di libri per bambini, firma i suoi libri per adulti. È nata a Dublino, e vive a Malahide, una città costiera sul lato nord dell’Irlanda. Ha all’attivo romanzi di grande successo. La Newton Compton ha pubblicato Non parlare con gli sconosciuti, Colpevole e Due anni dopo. Per saperne di più: lauraelliotauthor.com

Aveva promesso di amarti fino alla fine. La tua.

Un nuovo grande thriller dall'autrice del bestseller Non parlare con gli sconosciuti


Una sera, al tramonto, l’auto di Amelia Madison finisce in mare, davanti a Mason’s Pier. Il suo corpo non verrà mai ritrovato. Due anni dopo, Elena Langdon incontra Nicholas Madison. Lei sta soffrendo per la perdita della madre, lui per quella della moglie. Nel dolore si fanno forza l’un l’altra. 
Ora Elena vive felicemente con Nicholas, ma in realtà non lo conosce, di lui sa poco o niente. Non sa di cosa è capace, e non sa cosa sia davvero successo ad Amelia quella fatidica sera. 
Fino al giorno in cui trova un frammento di una lettera strappata: le parole che legge la raggelano. Se vuole salvarsi,...

Ha commesso un terribile sbaglio.
Ora tutta la sua famiglia è in pericolo.


In una calda mattina d’estate, la tredicenne Constance Lawson scompare nel nulla dopo un acceso litigio con i suoi genitori. Qualche giorno dopo, viene ritrovato il suo corpo senza vita e i sospetti ricadono sullo zio Karl, l’unico adulto con il quale la ragazza avesse un rapporto di complicità. I media, infatti, scalpitano per individuare un colpevole e Karl fa proprio al caso loro: la giornalista Amanda Bowe non ha nessuna intenzione di lasciarsi sfuggire l’occasione di uno scoop epocale, raccontando per prima la storia dell’uomo che potrebbe avere ucciso la nipote. Sono passati sei anni e la vita di Karl è un disastro. Il suo matrimonio è naufragato, la sua...

Un grande thriller

Arriva dai primi posti delle classifiche irlandesi il bestseller dell’anno


Carla Kelly, una top model di successo, una mattina si sveglia e trova la culla della sua bambina, una neonata di soli due giorni, fredda e vuota. Sua figlia Isobel è stata rapita. Sull’orlo della disperazione, Carla chiede aiuto alle autorità e alla stampa nazionale, ma invece di ricevere aiuto viene giudicata per come si è comportata nei mesi precedenti, quando è apparsa su tutti i media con il pancione, usando la gravidanza per guadagnare visibilità e denaro. Oltre alle offese e alle critiche della gente, le indagini vanno a rilento. Non c’è nemmeno uno straccio di pista da seguire, niente che possa far sperare in una rapida soluzione del...