I papi che hanno cambiato la storia

€ 4,99 € 1,99

Da Bonifacio VIII ad Alessandro VI Borgia fino all’ultimo papa re Pio IX: i papi costruttori che hanno reso grande Roma

Il potere del papato è sempre stato legato a una fiorente attività artistica.
Per secoli, lo Stato della Chiesa ha rappresentato il committente privilegiato per pittori, scultori e architetti, e l’opera di questi ultimi in particolare ha contribuito a modificare in modo sostanziale la fisionomia di Roma e non solo. Dalla fervente attività edilizia promossa da Alessandro VI ai rapporti del suo successore Giulio II con Bramante, Raffaello e Michelangelo; dal trionfo del Barocco sotto Alessandro VII alle committenze dell’ultimo papa re, Pio IX: un connubio, quello tra potere papale e architettura, che ha caratterizzato lunghi secoli di storia romana e italiana. Giovanni Paolo Tesei ci conduce in questo viaggio, alla scoperta delle storie, degli aneddoti e delle opere frutto di questo legame ininterrotto.

La storia artistica del papato attraverso le grandi opere che ha prodotto

Tra gli argomenti trattati:


Bonifacio VIII e il primo anno santo
Niccolò V e Leon Battista Alberti: un grande progetto
Artisti toscani e lombardi al servizio di Sisto IV
Michelangelo e Raffaello al servizio di Giulio II
Clemente VII e il sacco di Roma
Carlo Maderno e la fabbrica di San Pietro
Borromini, genio dell’architettura barocca
Tardo barocco e rococò: architetti e grandi opere
Pio VII e la restaurazione

ISBN: 9788822748294 - Pagine: 336 - saggistica n. 793 - Argomenti: Arte - Spiritualità - Storia - Arte, cinema e teatro - Religione e spiritualità - Saggistica - Storia
Condividi: 

Potrebbero piacerti anche...