Il sangue di Roma

€ 4,99

Un grande romanzo storico

2761 A.U.C. L'Impero Romano vive ancora

E se l'Impero Romano non fosse mai caduto?


Anno 2761 dalla fondazione di Roma. L’Impero romano non è mai caduto e si estende al di là dell’Atlantico, gli schiavi stanno costruendo un gigantesco ponte sul golfo Persico e una rete ferroviaria magnetica collega le varie parti del globo. Ma le tensioni all’interno dell’Impero e fuori dai suoi confini minacciano di cambiare per sempre l’assetto geopolitico del mondo. Una terribile esplosione al Colosseo ha ucciso l’imperatore facendo ricadere sul giovane Marco Novio, erede al trono, la responsabilità di difendere, controllare e amministrare la più grande potenza della Terra. Dopo anni passati a combattere per la vita, la libertà e la giustizia, l’ascesa al trono di Novio può rappresentare un’occasione per riportare Roma all’antico splendore. Così la pensano i suoi amici e sostenitori, primi fra tutti il guaritore Sulien e sua sorella Una, ex schiava e grande amore di Novio. Tuttavia egli stesso è rimasto gravemente ferito nell’esplosione, e Sulien si ritrova ad affrontare aspri conflitti pur di rimanere al fianco del suo amico. Ben presto l’Impero si appresta ad affrontare il più pericoloso dei nemici…

Dopo il grande successo di Romanitas e Roma brucia

In un mondo contemporaneo in cui l’Impero romano non è mai crollato, un attentato terroristico fa saltare i fragili equilibri tra le due maggiori potenze planetarie: il mondo non sarà mai più lo stesso


«La scrittrice inglese immagina in un misto di fantasy e storia, modernità e barbarie, cosa sarebbe oggi l’Impero romano, se fosse continuato.»
Corrado Augias, il Venerdì di Repubblica

«Scritto benissimo, in uno stile elevato che coinvolge il lettore… Un classico moderno.»
Books and Magazines Collector

ISBN: 9788854156494 - Pagine: 432 - narrativa n. 498 - Argomenti: Fantasy - Storia - Narrativa straniera - Narrativa
Condividi: 

Potrebbero piacerti anche...