La cucina romana e del Lazio

€ 9,90

Dai rigatoni “co’ la pajata” alla coda alla vaccinara: tutti i sapori di una tradizione gastronomica genuina e ricca di fantasia

La grande tradizione gastronomica romana e del Lazio gode di una fortuna secolare, nutrita da un patrimonio culturale straordinariamente ricco e solido. Lo dimostrano i tanti testi che celebri autori di ieri e di oggi – primo fra tutti il Belli – hanno dedicato a questa sontuosa cucina. In questo volume le ricette sono state raccolte, ordinate e descritte in modo tale da stabilire un dialogo convincente e garbato con il lettore, andando oltre i dati strettamente necessari: ingredienti, dosi, tempi e modi di preparazioni e cottura. Spaghetti alla carbonara, bucatini all’amatriciana, spaghetti cacio e pepe, gnocchi alla romana, rigatoni “co’ la pajata”, pappardelle al sugo di lepre, coda alla vaccinara, saltimbocca alla romana, costolette d’abbacchio “a scottadito”, coratella d’abbacchio. E poi carciofi alla giudia o alla romana, trippa alla romana, filetti di baccalà, fagioli con le cotiche: sono solo alcune delle più rinomate prelibatezze raccontate in questo volume, che hanno deliziato e continuano a deliziare palati di generazioni di romani e non romani.

La storia, gli aneddoti e i segreti della tradizione gastronomica romana

Supplì al telefono o alla romana
Bucatini all’Amatriciana
Rigatoni “co’ la Pajata”
Spaghetti cacio e pepe
Spaghetti alla carbonara
Il “Quinto quarto”
Trippa alla romana
Coda alla vaccinara
Abbacchio al forno
Filetti di baccalà
La Panzanella
Le “puntarelle”
Carciofi alla giudia e alla romana
Fagioli con le cotiche
La grattachecca

...e tante altre facili e gustose ricette

ISBN: 9788854158658 - Pagine: 736 - Tradizioni Italiane n. 169 - Argomenti: Cucina - Guide - Cucina - Saggistica
Condividi: 

Potrebbero piacerti anche...